Cos'è la riflessologia plantare?

La riflessologia del piede è lo studio e la pratica di riflessi operanti nei piedi, che corrispondono ad altre parti del corpo.

Quando è stata ideata?

Ha origini antichissime, prime notizie storiche sull’uso della riflessologia sono dell’Antico Egitto, attraverso un affresco di circa 4000 anni fa in cui è raffigurato un medico che stimola le dita dei piedi e delle mani del suo paziente.
Nella tradizione cinese risalgono a Mak Zi nel 480 a.C.
Anche gli Indiani d’America la conoscevano e la praticavano per ripristinare la condizione di salute.

Il dottor William H. Fitzgerald è riconosciuto da tutti come il fondatore della riflessologia moderna.
Sin dal 1902 cominciò a studiare e sperimentare quella che lui stesso definì “terapia zonale”, lavorando sulle mani e sui piedi dei pazienti.

In base alle sue teorie il corpo umano può essere suddiviso in dieci linee immaginarie che cominciano dalla testa e giungono alle mani e ai piedi.

Come agisce la riflessologia plantare?

Con tecniche specifiche della mano e delle dita, la riflessologia plantare, provoca rilassamento in parti del corpo corrispondenti.
Il rilassamento è il primo passo verso la normalizzazione, al ritorno del corpo a uno stato di equilibrio
in cui la circolazione può scorrere senza impedimenti.

Ogni parte del corpo è collegata a un’altra, tramite un particolare flusso energetico e queste due parti possono influire l’una sull’altra.

La riflessologia plantare tende alla graduale eliminazione di tre condizioni, al fine di ripristinare l’equilibrio del corpo:

  • congestione,
  • infiammazione,
  • tensione.

Quali sono i benefici della riflessologia plantare?

i principali benefici della riflessologia sono:

  • eliminare l’ansia e lo stress
  • sconfiggere l’insonnia facilitando il rilassamento e il riposo
  • ridurre nausea, vomito e digestione difficile;
  • controllare vari sintomi, dalla stitichezza al singhiozzo
  • smettere di fumare
  • alleviare crampi, dolori muscolari e artrosi
  • combattere la cellulite.

per saperne di più clicca qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti...